Informazioni

Onoranze Funebri La Pace

S.S. 80, 65

67100 L'aquila(AQ)

Tel. 0862 312 828 Cell. 329 117 1968

N. Verde 800 60 94 22

E-mail: info@pompefunebrilapace.it

P.Iva: 01883580662

News dal mondo

Social Networks

Informazioni Utili

DETRAZIONI DALLE IMPOSTE SUI REDDITI DELLE SPESE FUNEBRI
Le spese funebri (ex art.15, lettera d, D.P.R. n. 917/86) sono detraibili fino ad un massimo di € 1.549,37 per ogni decesso relativo a:

  • coniuge, anche se legalmente ed effettivamente separato;
  • figli legittimi, legittimati, naturali riconosciuti, adottivi, affidati, affiliati;
  • discendenti dei figli;
  • genitori (anche naturali e adottivi);
  • nonne e nonni(anche naturali);
  • generi e nuore;
  • suocero e suocera;
  • fratelli e sorelle germani o unilaterali, con precedenza dei germani sugli unilaterali.

La detraibilità della spesa è in capo al soggetto che l'ha effettivamente sostenuta, può essere ripartita sul reddito di più persone qualora sul documento contabile, anche se intestato ad un unico soggetto, sia annotata una dichiarazione di ripartizione delle spese (C.M.25/7/79, n. 26/8/1270).

IMPOSTA DI SUCCESSIONE
La successione è obbligatoria qualora il defunto lasci in eredità beni immobili e deve essere effettuata entro 12 mesi dalla data del decesso. La dichiarazione di rinuncia di eredità da parte di uno o più eredi, a favore di altro erede, deve essere effettuata entro 90 giorni dalla data del decesso. Per il conteggio della successione sono normalmente richiesti i seguenti documenti: certificato di morte; dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà o stato di famiglia Defunto/Eredi originario rilasciato dal Comune; atti notarili di proprietà (Rogiti immobiliari); carta di identità del defunto e degli eredi e Codice Fiscale; copia testamento se esistente.

SBLOCCO DEI C/C DEL DEFUNTO PER PAGAMENTO DELLE SPESE FUNEBRI
Per sbloccare il conto corrente del defunto e pagare le spese del servizio funebre è necessario che i parenti si rechino in Comune ed attestino di essere i legittimi ed unici eredi. Con tale documento, unito all'Atto di morte, la banca deve procedere allo sblocco del C/C per consentire il pagamento delle spese funebri.

DEPOSITI BANCARI

Se il defunto era intestatario di: C/C nominativo a firma esclusiva, il saldo si ritira solo per successione. C/C con firma congiunta di altra/e persona/e, il saldo si ritira solo per successione. C/C con firma disgiunta di altra/e persona/e, il saldo si ritira solo per successione. Per estinguere i C/C e liquidare il saldo agli eredi sono richiesti i seguenti documenti: certificato di morte; atto sostitutivo di notorietà.

PENSIONE
Non è necessario restituire il libretto di pensione all'INPS. Se il coniuge del defunto è ancora in vita deve fare domanda, su apposito modulo, per la eventuale reversibilità e per gli arretrati. Consigliamo comunque di rivolgersi ad un Patronato o alla nostra Impresa di Onoranze e Pompe funebri “La Pace” per avere tutta l'assistenza necessaria, presentando il libretto di pensione con il certificato di morte.